Get a site

Vivian Smith – Sleep then (Poems after Paul Celan)

Umberto Boccioni, The reaper, 1909

Sleep then and my eye will remain open.
Rain filled the pitcher and we emptied it.
The night will drive a heart, the heart will drive a blade –
But it is too late, too late to reap.

Nightwind your hair is snow white, white!
White what remains to me and white what I lose!
She counts the hours and I count the years.
We drank rain. Rain is what we chose.

Dormi dunque
e il mio occhio rimarrà aperto
la pioggia colmò la brocca
noi la vuotammo
la notte germinerà un cuore
il cuore un breve stelo
ma per mietere è troppo tardi
falciatrice
vento notturno
così candidi sono i tuoi capelli
candido ciò che mi resta
candido ciò che perdo
ella conta le ore e io conto gli anni
noi bevemmo pioggia
pioggia, bevemmo.