Get a site

Vincenzo Cardarelli – Amicizia / Friendship

Felice Casorati, Platonic conversation, 1925

We do not know each other. I think of those days
when, lost in time, we met,
of our regrettable intimacy.
We have always left each other
without goodbyes,
with regrets and excuses from far away.
We indeed respected each other at pace,
cautious beasts,
skilled hunters,
to act laboriously 
our roles of strangers.
Despairing shyness,
dizzy and insurmountable pauses,
spoke, in our secrets,
of the avoided contact and vain enchantment.
Something has always remained with us,
bitter vaunt
not to have caved in to our own abandonments,
something we have always missed.

(Transl. by A. Baruffi)

Noi non ci conosciamo. Penso ai giorni
che, perduti nel tempo, c’incontrammo,
alla nostra incresciosa intimità.
Ci siamo sempre lasciati
senza salutarci,
con pentimenti e scuse da lontano.
Ci siam riaspettati al passo,
bestie caute,
cacciatori affinati,
a sostenere faticosamente
la nostra parte di estranei.
Ritrosie disperanti,
pause vertiginose e insormontabili,
dicevan, nelle nostre confidenze,
il contatto evitato e il vano incanto.
Qualcosa ci è sempre rimasto,
amaro vanto,
di non ceduto ai nostri abbandoni,
qualcosa ci è sempre mancato.