Get a site

Emily Bronte – Sympathy

Giovanni di Paolo, St. Clare rescuing the shipwrecked, 1450 ca

There should be no despair for you 
While nightly stars are burning; 
While evening pours its silent dew, 
And sunshine gilds the morning. 
There should be no despair–though tears 
May flow down like a river: 
Are not the best beloved of years 
Around your heart for ever? 
They weep, you weep, it must be so; 
Winds sigh as you are sighing, 
And winter sheds its grief in snow 
Where Autumn’s leaves are lying: 
Yet, these revive, and from their fate 
Your fate cannot be parted: 
Then, journey on, if not elate, 
Still, never broken-hearted!

Non dovresti conoscere la disperazione
se le stelle scintillano ogni notte;
se la rugiada scende silenziosa a sera
e il sole indora il mattino.
Non dovresti conoscere la disperazione seppure
le lacrime scorrano a fiumi:
non sono gli anni più amati
per sempre presso il tuo cuore?
Piangono, tu piangi, così deve essere;
il vento sospira dei tuoi sospiri,
e dall’inverno cadono lacrime di neve
là dove giacciono le foglie d’autunno;
pure, presto rinascono, e il tuo destino
dal loro non può separarsi:
continua il tuo viaggio, se non con gioia,
pure, mai con disperazione!