Get a site

Vivian Lamarque – Lettera dal balcone / Letter from the terrace

Vincenzo Irolli, On the terrace, c. 1935

I write you from the terrace
– I stay here longer tonight –
to look at the garden under the September sun,
to eat bread with oil and small basil leaves.
I write you less proud than you’d like –
I’m a strong woman, I know
but I constantly try not to be:
I try to let love melt myself into the sun
to fondle and kiss you more than you’d like.
I write you from the terrace
looking at the fig full of fruit
and at the pear with its sick leaves – 
I have some sad thoughts
and a few peaceful ones.

(Transl. by D. Foglia)

Ti scrivo dal balcone
dove resto ancora un poco questa sera
a guardare l’orto al sole di settembre
a mangiare pane e olio e foglie piccole di basilico
ti scrivo meno fiera di quello che vorresti
sono una donna forte sì
ma con anche continue tentazioni di non esserlo
di lasciarmi sciogliere d’amore al sole
e carezzarti e baciarti un po’ di più di quello che tu vuoi
ti scrivo dal balcone
guardando il fico pieno di frutti
e il pero con le foglie malate
ho qualche pensiero triste
e due o tre sereni.

This is a personal translation. Please contact me if you know another English translation.