Get a site

T. S. Eliot – Song

Jan Gossaert (Mabuse), Adam and Eve, 1525

If space and time, as sages say, 
Are things which cannot be, 
The fly that lives a single day 
Has lived as long as we. 
But let us live while yet we may, 
While love and life are free, 
For time is time, and runs away, 
Though sages disagree. 

The flowers I sent thee when the dew 
Was trembling on the vine, 
Were withered ere the wild bee flew 
To suck the eglantine. 
But let us haste to pluck anew 
Nor mourn to see them pine, 
And though the flowers of love be few 
Yet let them be divine. 

Se tempo e spazio, come i saggi dicono,
sono cose che mai potranno essere,
il sole che non cede al mutamento
non é per nulla superiore a noi.
Così perchè, amore, dovremmo sperare
di vivere un secolo intero?
La farfalla che vive un solo giorno 
è già vissuta per l’eternità.

I fiori che ti diedi allorché la rugiada
tremolava sul tralcio rampicante,
prima che l’ape volasse a suggere
la rosellina di macchia erano già appassiti.
Così affrettiamoci a coglierne ancora
senza tristezza se poi languiranno;
i nostri giorni d’amore sono pochi:
facciamo almeno che siano divini.