Get a site

Pablo Neruda – Brown And Agile Child

Paul Gauguin, La Orana Maria, 1891

Brown and agile child, the sun which forms the fruit
And ripens the grain and twists the seaweed
Has made your happy body and your luminous eyes
And given your mouth the smile of water.
A black and anguished sun is entangled in the twigs
Of your black mane when you hold out your arms.
You play in the sun as in a tidal river
And it leaves two dark pools in your eyes.
Brown and agile child, nothing draws me to you,
Everything pulls away from me here in the noon.
You are the delirious youth of bee,
The drunkedness of the wave, the power of the wheat.
My somber heart seeks you always
I love your happy body, your rich, soft voice.
Dusky butterfly, sweet and sure
Like the wheatfiled, the sun, the poppy, and the water. 

Bimba bruna e flessuosa, il sole che fa la frutta,
quello che riempie il grano, quello che piega le alghe,
ha fatto il tuo corpo allegro, i tuoi occhi luminosi
e la tua bocca che ha il sorriso dell’acqua.
Un sole nero e ansioso si attorciglia alle matasse
della tua nera chioma, quando allunghi le braccia.
Tu giochi con il sole come un ruscello
e lui ti lascia negli occhi due piccoli stagni scuri.
Bimba bruna e flessuosa, nulla mi avvicina a te.
Tutto da te mi allontana, come dal mezzogiorno…
Sei la delirante gioventù dell’ape,
l’ebbrezza dell’onda, la forza della spiga.
Eppure il mio corpo cupo ti cerca,
e amo il tuo corpo allegro, la tua voce disinvolta e sottile.
Farfalla bruna dolce e definitiva,
come il campo di grano e di sole, il papavero e l’acqua.