Get a site

Gustavo Adolfo Bécquer – Rhyme LXIV

Nicolas Colombel, Psyche Abandoned by Cupid, c. 1699

As a miser guards his treasure,
I guarded my pain;
I wanted to prove there was something as eternal
 as the eternal love she swore to me.

But today I call in vain and hear the time
 that has passed, say:
“Ah, miserable mud, eternally
you will not be able even to suffer!”

Come l’avaro custodisce il suo tesoro,
serbavo il mio dolore;
io volevo provare che vi è qualche cosa di eterno
 a colei che eterno mi giurò
 il suo amore.

Ma oggi lo chiamo invano, e
 sento il tempo,
che lo consumò, dire:
“Ah fango miserabile, eternamente
non potrai nemmeno soffrire!”