Get a site

Charles Baudelaire – Invito al Viaggio / Invitation to the Voyage

Henri Matisse, Luxe, Calme et Volupté, 1904

My child, my sister,
think of the rapture
of living together there! 
Of loving at will, 
of loving till death,
in the land that is like you! 
The misty sunlight 
of those cloudy skies
has for my spirit the charms, 
so mysterious, 
of your treacherous eyes,
shining brightly through their tears.
There all is order and beauty,
luxury, peace, and pleasure.
Gleaming furniture,
polished by the years,
will ornament our bedroom;
the rarest flowers
mingling their fragrance
with the faint scent of amber,
the ornate ceilings,
the limpid mirrors,
the oriental splendor,
all would whisper there
secretly to the soul
in its soft, native language.
There all is order and beauty,
luxury, peace, and pleasure.
See on the canals 
those vessels sleeping.
Their mood is adventurous;
it’s to satisfy
your slightest desire
that they come from the ends of the earth.
— The setting suns
adorn the fields,
the canals, the whole city,
with hyacinth and gold;
the world falls asleep
in a warm glow of light.
There all is order and beauty,
luxury, peace, and pleasure.

Sorella mia, mio bene,
che dolce noi due insieme,
pensa, vivere là!
Amare a sazietà;
amare e morire
nel paese che tanto ti somiglia!
I soli infradiciati
di quei cieli imbronciati
hanno per il mio cuore
il misterioso incanto
dei tuoi occhi insidiosi
che brillano nel pianto.
Là non c’è nulla che non sia beltà,
ordine e lusso, calma e voluttà.
Mobili luccicanti
che gli anni han levigato
orneranno la stanza;
i più rari tra i fiori
che ai sentori dell’ambra
mischiano i loro odori,
i soffitti sontuosi,
le profonde specchiere, l’orientale
splendore, tutto là
con segreta dolcezza
al cuore parlerà
la sua lingua natale.
Là non c’è nulla che non sia beltà, 
ordine e lusso, calma e voluttà.
Vedi su quei canali
dormire bastimenti
d’animo vagabondo,
qui a soddisfare i minimi
tuoi desideri accorsi
dai confini del mondo.
– Nel giacinto e nell’oro
avvolgono i calanti
soli canali e campi
e l’intera città;
il mondo trova pace
in una calda luce.
Là non c’è nulla che non sia beltà,
ordine e lusso, calma e voluttà.