Get a site

Anna Akhmatova – Non è il tuo amore che domando / I won’t beg for your love

Philip Richard Morris (1833-1902), Girl on a balcony watching a couple by a lake

I won’t beg for your love.
It’s safely laid aside….
I won’t be penning jealous
 letters to your bride.
But be wise, take my advice:
 give her my poems to read,
 give her my photos beside —
 be kind to the newly-wed!
Oh, knowledge is better for geese,
 feeling they’ve won completely,
 than sweet companionable speech,
 or a tender first-night memory…
And when you’ve spent all your
 kopecks of joy with your dear friend,
 and your spirit’s sated with it all,
 and suddenly you’re ashamed —
 don’t come — I’ll fail to know you —
 to me, night’s crestfallen guest.
For how could I help you?
I’ve no cure for happiness.

Non è il tuo amore che domando.
Si trova adesso in un luogo conveniente.
Stanne pur certo, lettere gelose
 non scriverò alla tua fidanzata.
Però accetta dei saggi consigli:
 dalle da leggere i miei versi,
 dalle da custodire i miei ritratti,
 sono così cortesi le fidanzate!
E conta più per queste scioccherelle
 assaporare a fondo una vittoria
 che luminose parole di amicizia,
 e il ricordo dei primi, dolci giorni…
Ma allorché con la diletta amica
 avrai vissuto spiccioli di gioia
 e all’ anima già sazia d’ improvviso
 tutto parrà un peso,
 non accostarti alla mia notte trionfale.
Non ti conosco.
E in cosa potrei esserti d’ aiuto?
Dalla felicità io non guarisco.