Get a site

Allen Ginsberg – In back of the real

Charles Angrand, The western railway at its exit from Paris, 1886

Railroad yard in San Jose
I wandered desolate
in front of a tank factory
and sat on a bench
near the switchman’s shack.

A flower lay on the hay on
the asphalt highway
– the dread hay flower
I thought – It had a
brittle black stem and
corolla of yellowish dirty
spikes like Jesus’ inchlong
crown, and a soiled
dry center cotton tuft
like a used shaving brush
that’s been lying under
the garage for a year.

Yellow, yellow flower, and
flower of industry,
tough spiky ugly flower,
flower nonetheless,
with the form of the great yellow
Rose in your brain!
This is the flower of the World.

Smistamento di ferrovia a San Josè
mi aggiravo desolato
davanti a una fabbrica di carri armati
e sedevo su una panca
accanto alla capanna del manovratore.

Un fiore giaceva sul fieno sulla
strada d’asfalto
– il fiore di fieno del terrore
pensai – Aveva
uno stelo nero ispido e
una corolla di sporche spine
giallastre come la corona di Gesù
lunghe un pollice, e un sudicio
batuffolo di cotone secco al centro
come un pennello secco da barba
che è rimasto sotto
il garage per un anno.

Giallo, fiore giallo, e
fiore dell’industria,
anche se brutto fiore spinoso,
fiore lo stesso,
con la forma della grande Rosa
gialla nel cervello!
Questo è il fiore del Mondo.